News

Plusvalenze, ex giudice FIGC: “Nessun rischio per la Juve, ecco perchè…”

Nel polverone mediatico e giuridico sul caso plusvalenze della Juve, la cosa che ora più interessa ai tifosi, sono le possibili conseguenze sportive per i bianconeri. ​Francesco Fimmanò, ex membro della Corte d’Appello della FIGC, dalle colonne di Libero prova a far chiarezza:

“Cosa rischiano i bianconeri a livello sportivo? Si rischiano punti o l’esclusione dai campionati quando il fine è ottenere l’iscrizione ad una competizione a cui non si sarebbe ammessi. Non penso sia il caso della Juventus. Le eventuali plusvalenze strumentali non dovrebbero essere legate a problemi patrimoniali reali, né penso siano finalizzate all’iscrizione al campionato o a rimediare all’impossibilità di adempiere alle obbligazioni, piuttosto possono essere legate alla necessità di non sostanziare perdite pesanti per non evidenziare incapacità gestionali. Visto il periodo oggetto di analisi, dal 2019 al 2021, si può pensare che siano operazioni legate all’acquisto di Cristiano Ronaldo, che ha generato scompensi finanziari. D’altronde, il valore di un calciatore nei bilanci non è legato alla sua forza ma alla possibilità di rivendere il cartellino”.

 

Infortuni Juve, ecco le condizioni di Chiesa e McKennie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *