Arthur e Kaio Jorge: cosa possono portare alla Juve

Arthur e Kaio Jorge: cosa possono portare alla Juve.

Nella lista dei convocati per Torino-Juventus ci sono due ritorni per i bianconeri. I brasiliani Arthur Kaio Jorge, quasi a sorpresa, sono stati chiamati da Massimiliano Allegri per il derby.

Un po’ presto, forse, per vederli subito in campo ma nulla da escludere. I maggiori quotidiani sportivi hanno titolato come i due sono praticamente “due acquisti” per la Juve.

Infatti Kaio Jorge da quando è atterrato a Torino ha svolto pochissimi allenamenti con la squadra dopo un infortunio muscolare nella fase di preparazione.

Arthur, invece, all’inizio della preparazione, si è dovuto sottoporre ad un intervento chirurgico al ginocchio per una calcificazione che l’ha tenuto fuori dal campo di gioco per mesi. Un infortunio che si portava da tempo e che, ora, finalmente può segnare la fine di un calvario durato mesi.

Cosa possono portare Kaio Jorge e Arthur alla Juve

Cosa possono dare alla squadra i due brasiliani?

Arthur sicuramente è un ottimo tassello che si va ad aggiungere in un reparto che necessita spesso di ordine e giocate pulite. L’ex Barcellona è pronto a dare quel salto di qualità che serve alla Juve di Allegri. Sia da mezzala che come perno davanti la difesa, in modo tale di avanzare Locatelli nel ruolo di mezzala. Tuttavia, un opzione in più per Max Allegri non dispiace.

Kaio Jorge, invece, si presenta come un baby talento che la Juve si augura che esploda. L’attaccante brasiliano ex Santos non è ancora pronto al 100%, ma è molto carico per la sua avventura. In un reparto che attualmente vede la Juventus in difficoltà per gli infortuni di Dybala e Morata, Kaio Jorge può essere una soluzione stimolante. Se Allegri l’ha portato ci sarà un motivo. Vediamo se giocherà e farà qualche minuto. Nulla è da escludere dato che oggi i bianconeri avranno a disposizione solo Kean come punta.

Tuttavia, Arthur e Kaio Jorge sono due acquisti nel corso della stagione e possono risultare importanti in questo momento dei bianconeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *